/   rivijera.me     World   / Italiano  

2019-09-19 23:27:14

Europa League, Roma-Istanbul Basaksehir 4-0: Zaniolo ispira, i giallorossi dilaganoDzeko festeggiato dai compagni dopo il gol (ansa)

Trascinati dal giovane talento di Massa, autore di un gol e due assist, gli uomini di Fonseca partono con il piede giusto. Strada spianata, nel primo tempo, da un autogol di Caiçara. Di Dzeko e Kluivert le altre due reti

di JACOPO MANFREDIArticoli CorrelatiROMA - La Roma inizia bene l'avventura in Europa League: spazza via (4-0 ) l'Istanbul Basaksehir e vola già in testa al proprio girone assieme agli austriaci del Wolfsberger che, a sorpresa, sono passati con identico punteggio (0-4) a Moenchengladbach contro il Borussia. E' stata una Roma dai due volti: lenta e con poche idee nel primo tempo, devastante nella ripresa contro un avversario che, appena si è scoperto, ha messo in mostra i propri limiti. Tra tutti merita una sottolineatura Zaniolo, autore di un gol e due assist, che appare sempre più maturo e consapevole dei propri mezzi.Fonseca dà fiducia a Diawara e PastorePer l'occasione Fonseca ha deciso di attuare un turnover stile Di Francesco, ovvero attuando la 'regola del 5': fuori Florenzi, Mancini, Veretout, Pellegrini e Mkhitaryan, dentro Spinazzola, Jesus, Diawara, Zaniolo e Pastore. Quindi ha confermato la catena di sinistra formata da Kolarov e Kluivert. Sul fronte opposto Buruk, costretto a fare a meno dell'esperienza di Skrtel, Inler e Robinho, ha deciso di rivedere la difesa affidandosi a Ponck e Topal piuttosto che a Epureanu e Behich, ha inserito Kahveci a centrocampo e Arda Turan in attacco e ha preferito Gulbrandsen a Crivelli nel ruolo di centravanti.Un'autorete spiana la strada alla RomaLa Roma ha illuso tutti con una partenza a razzo in cui per due volte ha liberato al tiro prima Zaniolo e poi Pastore che hanno impegnato centralmente Gunok. Poi, a poco a poco, vuoi per la bravura del Basaksehir ad abbassare i ritmi, vuoi anche per la timidezza di Diawara e Pastore nel prendere per mano la squadra, gli uomini di Fonseca hanno faticato a trovare le trame idonee per mettere in difficoltà gli avversari. Non a caso per sbloccare il risultato c'è voluto un pizzico di fortuna: poco dopo un estemporaneo sinistro in girata di Pastore, la Roma è passata (42') grazie a Spinazzola che, lanciato in area da Dzeko, ha centrato alla cieca (non c'erano compagni in mezzo) trovando la complice e goffa deviazione con il fianco nella propria porta di Junior Caiçara.

L'esultanza di Zaniolo dopo il gol

Zaniolo ispira, Dzeko raddoppiaIl gol ha cambiato completamente la partita: il Basaksehir si è alzato alla ricerca del pareggio e ha offerto il fianco alla Roma che, rinfrancata, ha messo in mostra tutta la sua qualità offensiva. I giallorossi hanno fallito due ottime occasioni con Dzeko, a tu per tu con Gunok, e poi hanno mancato il raddoppio con Zaniolo che, in scivolata su un cross di Kolarov non ha trovato lo specchio, costringendo Dzeko, in fuorigioco, a intervenire di testa per deviare il pallone in rete. Il giovane talento di Massa si è però fatto perdonare alla grande pochi istanti dopo (57'): è scattato alla perfezione su un lancio di Cristante, ha saltato in area con un dribbling secco Topal e, sull'uscita del portiere, ha servito a Dzeko il più comodo dei palloni per segnare il 90° gol in maglia giallorossa.Zaniolo cala il tris, poker di KluivertIl Basaksehir ha alzato bandiera bianca e la Roma ha dilagato: al 70' Dzeko ha restituito il favore al compagno smarcando in area sulla destra Zaniolo che piegato le mani a Gunok con un forte sinistro sul palo più lontano. Fonseca ha capito l'antifona e, pensando al Bologna, ha tolto dal campo Cristante e Dzeko dando a Kalinic l'opportunità di esordire in giallorosso. L'ex attaccante di fiorentina e Milan ha avuto un'occasione d'oro per andare subito a bersaglio ma, lanciato a tu per tu col portiere per due volte si è fatto respingere sulla conclusione. L'appuntamento con il poker, però, è stato rimandato solo di pochi istanti: a firmarlo ha pensato, in pieno recupero, Kluivert che, lanciato in area da Zaniolo, ha infilato l'angolo con un preciso sinistro rasoterra.ROMA-ISTANBUL BASAKSEHIR 4-0 (1-0) Roma (4-2-3-1): Lopez, Kolarov, Fazio, Juan Jesus, Spinazzola, Diawara, Cristante (27′ st Veretout), Pastore (18′ st Pellegrini), Zaniolo, Dzeko (29′ st Kalinic), Kluivert. (83 Mirante, 23 Mancini, 24 Florenzi, 77 Mkhitaryan). All. Fonseca.Istanbul Basaksehir (4-3-3): Gunok, Caicara, Ponck, Tekdemir, Clichy, Kahveci, Topal, Aleksic (24′ st Azubuike), Visca, Gulbrandsen (32′ st Demba Ba), Turan (18′ st Crivelli). (1 Babacan, 6 Epureanu, 23 Behic, 33 Ucar). All. Buruk.Arbitro: Fernadez (Spa).Reti: nel pt 42′ autogol Caicara, nel st 13′ Dzeko, 26′ Zaniolo, 48′ Kluivert.Angoli: 2-3 per il Basaksehir.Recupero: 1′ e 3′.Ammoniti: Juan Jesus e Veretout per gioco falloso.

La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile

Carlo Verdelli ABBONATI A REPUBBLICATagsArgomenti:As Romaeuropa leagueCalcioProtagonisti:© Riproduzione riservata 19 settembre 2019Articoli correlatiTotti addio, la caduta dell'imperodi MATTEO PINCIRoma, Fonseca: ''Dopo il derby qualcosa è cambiato''Roma, Fonseca: ''In coppa con la massima ambizione''. Con il Basaksehir sarà turnoverdi FRANCESCO MORRONE

repubblica.it
zaniolo roma basaksehir dzeko fonseca alla repubblica istanbul hanno pastore dopo kluivert









User comments